Dermatologia Estetica

IL METODO MIGLIORE PER LA DEPILAZIONE: IL LASER ALESSANDRITE

Ormai è ufficiale il Laser Alessandrite(dal nome del minerale) rappresenta il “Gold Standard” per la Depilazione, non solo per i Peli ma anche per la Peluria è il metodo migliore in grado di garantire ottimi risultati.

Il raggio del laser Alessandrite ha una particolare lunghezza d’onda di 755nm che è specifica per colpire la melanina, un pigmento presente nei peli e nel follicolo pilifero. Questa caratteristica lo rende particolarmente adatto all’eliminazione progressiva e definitiva dei peli.

Grazie al suo sistema brevettato , che consente di raffreddare gli strati superficiali della cute ha un’azione particolarmente delicata ed efficace, rispetto ad altre apparecchiature laser ed ha la prerogativa di non causare spiacevoli sensazioni di bruciore durante e dopo la seduta.

Il raggio laser colpisce selettivamente il bersaglio in modo da non creare alcun danno ai tessuti circostanti. In generale, le applicazioni sono caratterizzate da velocità di esecuzione (che consente il trattamento di aree estese), sono indolori e permettono un’immediata ripresa delle normali attività.

Grazie alla nuova tecnologia MOVEO il Laser ad Alessandrite si può usare anche d’estate, possiamo affermare che è un metodo sicuro, rapido e efficace per effettuare l’epilazione definitiva e permettere di trattare la più ampia varietà di tipologie di pelle e di peli.

È possibile variare frequenza e lunghezza d’onda, in modo da assicurare un elevato livello di sicurezza, efficacia e comfort sia sul viso (labbro superiore, guance, mento, collo) che sul corpo (petto, addome, braccia, spalle, zona bikini, gambe e schiena).

Il Laser ad Alessandrite colpisce i peli che si trovano in fase di crescita attiva (anagen), quando cioè è presente molta melanina al loro interno e il fusto del pelo è saldamente connesso. L’impulso in questo modo va a colpire il suo bersaglio, la melanina, distribuendosi nel follicolo pilifero senza danneggiare l’epidermide. Parte dell’’energia del raggio laser è assorbita dal pigmento del pelo,  parte penetra nel derma, in maniera tale che le cellule responsabili della crescita del pelo vengano danneggiate irreversibilmente e eliminate dall’organismo.

I peli hanno un ciclo vitale suddiviso in tre fasi: la fase anagen, in cui si trasformano i melanotici nel bulbo e il pelo inizia a crescere, la fase catagen, in cui il follicolo inizia a restringersi e il pelo può facilmente distaccarsene, e la fase telogen, in cui il pelo termina la crescita e cade, o è spinto via dal nuovo pelo in formazione.

Non tutti i peli si trovano contemporaneamente nella loro fase anagen, pertanto la loro eliminazione definitiva può avvenie solo progressivamente, con un ciclo di almeno cinque trattamenti con cadenza mensile. Per tuttoquesto periodo visogna evitare metodi di depilazione che prevedono l’asportazione del bulbo, come la ceretta, per non eliminare il bersaglio principale del raggio laser.

Scarica la brochure

Edit